Archivi tag: Curiosità

Creare un pc per bambini con una chiavetta USB

Usb bambin photo Usb bambini_zpszzgeb8n3.png

Il ventiseienne italiano Stefano Tagliabue, della provincia di Milano, laureato in scienze informatiche, ha ideato una chiavetta USB in grado di trasformare qualsiasi sistema operativo in modo tale da poter essere utilizzato da un bambino dai 3 ai 10 anni. Continua a leggere

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Trova lavoro con un videocurriculum

 photo face4job-logo-home_zpsdtznvtoi.png

Prendendo spunto da YouTube, Facebook e Skype, è stata creata una piattaforma che facilita l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, Face4Job, che ruota attorno al concetto di videocurriculum.

L’algoritmo di Face4Job cerca in rete le offerte di lavoro direttamente dalla sezioni “lavora con noi” delle aziende eliminando così ogni forma di mediazione. Continua a leggere

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Vive più allungo chi si accontenta senza rincorrere il successo

Successo

Uno studio iniziato nel 1922 ha scoperto che chi nella vita si accontenta vive in media maggiormente e in modo più sano. Continua a leggere

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Le nuove scoperte sull’intelligenza umana

Intelligenza 2 post

Il nostro cervello è un organo molto complesso e su esso vengono svolti continui studi per cercare di comprendere meglio i suoi segreti.

Attraverso gli ultimi studi si sono fatte importanti scoperte, che scriverò a seguire.

Fino a poco tempo fa si credeva che il quoziente di intelligenza rimanesse uguale dall’infanzia in poi, ma uno studio ha dimostrato che questo può aumentare o diminuire in tutto il corso della propria vita, anche in età avanzata.

Questa scoperta, accoppiata con gli ultimi studi della neuroplasticità del cervello, in base ai quali il cervello può creare nuovi neuroni anche dopo i 70 anni, prova che possiamo migliorare l’intelligenza a qualsiasi età.

Lo sviluppo intellettivo è accompagnato da cambi strutturali del cervello: un aumento di volume e di densità della materia grigia, in una regione della corteccia motoria sinistra, viene attivata con la lettura e la parola. Continua a leggere

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Come diventare più intelligenti

Intelligenza

Il nostro cervello, come gli altri muscoli, va allenato per poter migliorare le sue prestazioni.

Ora elencherò una serie di cose, che in base a diversi studi scientifici, aiutano a migliorare l’intelligenza.

  1. Lasciare vagare la mente: permette al cervello di concentrarsi e di sviluppare idee innovative per risolvere i problemi che più ci tengono in ansia.
  2. Giocare con i videogame: migliorano i riflessi, la capacità di svolgere più attività insieme e riducono i pensieri ostili durante momenti di stress.
  3. Rimandare le gratificazioni: attendere per ottenere risultati migliori.
  4. Diventare un esperto: il cervello funziona in modo sempre più efficiente quando facciamo qualcosa che ci piace e di cui siamo esperti.
  5. Esprimere le proprie opinioni: scrivere il proprio pensiero aiuta a comprendere meglio ciò che si pensa.
  6. Bere: l’acqua aiuta il cervello ad essere più lucido e a programmare meglio.
  7. Imparare un’attività fisica: l’aumento del battito cardiaco e la coordinazione dei movimenti aiuta l’intelligenza.
  8. Leggere un giornale o guardare la tv con opinioni diverse: aiuta ad avere una mente più aperta.
  9. Scaricare conferenze Ted: le menti più brillanti presentano ogni anno al Ted (tecnologia, intrattenimento, desing) le loro idee più innovative.
  10. Dormire bene: il cervello continua a elaborare ricordi e a memorizzarli mentre dormiamo e poi ricorderemo più facilmente. Continua a leggere
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.